Imparare a gestire il denaro: come insegnare ai bambini il denaro

Molti giovani adulti si trovano in difficoltà finanziarie. Secondo i dati attuali,ogni anno in Germania più di mezzo milione di personesi rivolge ai centri di consulenza sul debito. Questo dato spaventoso dimostra quanto sia importante …

Imparare a gestire il denaro: come insegnare ai bambini il denaro

Umgang mit Geld lernen-Ratgeber
  1. Rivista
  2. »
  3. Genitori
  4. »
  5. Educazione dei bambini
  6. »
  7. Imparare a gestire il denaro: come insegnare ai bambini il denaro
Da quando i bambini dovrebbero imparare a gestire il denaro?

Mostrate a vostro figlio il più presto possibile che il denaro è anche limitato. Quando giocano a fare la spesa, ad esempio, già a 2 o 3 anni i bambini imparano che la merce ha un valore e si paga con il denaro.

Quando si dovrebbe iniziare a dare la paghetta?

Al più tardi all’inizio della scuola, ogni bambino dovrebbe avere una propria paghetta, in modo da imparare a risparmiare meglio. È meglio iniziare con una paghetta settimanale. All’età di quattro-cinque anni, 50 centesimi alla settimana sono già sufficienti.

Le attività domestiche devono essere ricompensate economicamente?

Assicuratevi di non collegare le normali attività domestiche a benefici finanziari. Non dovrebbero esserci soldi per buttare la spazzatura o riordinare la stanza.

Molti giovani adulti si trovano in difficoltà finanziarie. Secondo i dati attuali,ogni anno in Germania più di mezzo milione di personesi rivolge ai centri di consulenza sul debito.

Questo dato spaventoso dimostra quanto sia importante imparare a gestire il denaro in modo sensato il prima possibile.

Nella nostra guida vi presentiamo quindi dei consigli che potete utilizzare per abituare gradualmente i vostri figli a gestire il denaro in modo corretto.

[button]Giochi per bambini sul tema della paghetta[/button]

1. partire in tempo e fare del denaro il problema

gemeinsamer Umgang mit Geld
Per imparare a risparmiare, mettete i vostri figli a contatto con il denaro fin da piccoli.

All’inizio, i soldi sono relativamente poco interessanti per i bambini. Tutte le spese vengono fatte automaticamente dai genitori, quindi non c’è bisogno di denaro.
Pertanto, è bene introdurre i bambini al denaro in modo consapevole. Ad esempio, all’età di tre o quattro anni, lasciate che il bambino paghi un gelato mettendo a disposizione i soldi necessari.

Gradualmente, i bambini diventano consapevoli del fatto che il denaro serve per comprare le cose. Anche se il rapporto con il valore del denaro stesso e con i numeri più alti non è ancora presente, vale la pena di compiere questi passi in anticipo per comprendere meglio l’intero ciclo del denaro.

Giochi con il denaro:

Giocando al negozio, i bambini possono imparare già a 2 o 3 anni che i beni hanno un valore e vengono pagati con il denaro.

Mostrate a vostro figlio il più presto possibile che anche il denaro è limitato. Naturalmente, non dovete dire sempre che la vostra situazione finanziaria non vi permette di fare una cosa o un’altra. Con i desideri dei bambini, di solito il budget non si esaurisce troppo in fretta. Tuttavia, non bisogna esaudire ogni desiderio del bambino, in modo che impari a gestire il denaro in modo sensato.

Ad esempio, se il bambino ha già ricevuto un giocattolo la settimana scorsa, ma ne desidera uno nuovo questa settimana, parlategli apertamente del fatto che lo stipendio mensile arriverà solo più tardi e solo allora si potrà pensare a un altro giocattolo.

Mostrate che è necessario risparmiare per poterlo utilizzare in seguito per le cose che si vogliono comprare.

Suggerimento: i bambini seguono automaticamente le abitudini di spesa dei genitori. Siate quindi un modello e non spendete tutti i vostri soldi il primo del mese.

2. i primi soldi dei bambini

Kind spart Geld
Un salvadanaio aiuta a instillare la comprensione finanziaria.

Affinché i bambini imparino a gestire bene le proprie finanze, è necessario che facciano esperienze personali con il denaro.

Un salvadanaio per bambini è un buon punto di partenza. Anche se i contanti stanno scomparendo dalla vita quotidiana, è un modo perfetto per imparare a conoscere il denaro.

Con l’avanzare dell’età, i bambini iniziano a nutrire piccoli desideri, che possono essere perfettamente finanziati con la loro paghetta. Quindi non aspettate troppo a prendere la vostra prima paghetta per bambini.

All’età di quattro-cinque anni, la maggior parte dei bambini è già in grado di gestire il proprio denaro in modo sensato. Per la prima volta sono in grado di capire da soli quali cose possono comprare. Tuttavia, per poterne valutare il valore, i bambini devono automaticamente confrontare i prezzi e imparare a risparmiare.

Attenzione: al più tardi all’inizio della scuola, ogni bambino dovrebbe avere una paghetta propria per imparare a risparmiare meglio.

È meglio iniziare con una paghetta settimanale. All’età di quattro-cinque anni, 50 centesimi o un euro a settimana sono già sufficienti.
Iniziate il più basso possibile, in modo da poter aumentare la paghetta in modo lento e costante.

Potete trovare esempi precisi di cifre e molti altri consigli sulla paghetta nel nostro articolo sulle tabelle della paghetta.

Tuttavia, la paghetta dei bambini non è affar vostro in quanto genitori. Pertanto, dovreste anche permettere a vostro figlio di spendere quello che voi considerate un denaro senza senso. Anche i cattivi acquisti e le esperienze negative sono necessari per imparare a gestire il denaro. Sta a vostro figlio decidere se comprare un libro o un’action figure.

3. imparare a risparmiare: è così che i bambini sviluppano il proprio senso del denaro digitale.

den Umgang mit digitalem Geld lernen
Introducete vostro figlio anche al denaro digitale.

A scuola il tema del denaro è quasi del tutto assente. Spetta quindi a voi dare ai vostri figli una sana comprensione del denaro.

Oltre al classico salvadanaio, i bambini dovrebbero ricevere il loro primo conto in banca fin da piccoli. Dato che nel nostro mondo si rinuncia sempre più spesso al denaro contante, la corretta gestione del denaro digitale è altrettanto importante di quella del denaro contante.

Di solito una banca offre ai bambini un conto gratuito già a partire dai sei anni di età. Tuttavia, la paghetta dovrebbe essere consegnata personalmente già in tenera età.

Con il passaggio alla scuola secondaria, tuttavia, è possibile modificare le modalità di pagamento e versare una somma fissa sul conto della paghetta di vostro figlio una volta al mese.

A seconda dell’autonomia dei vostri figli, la paghetta può anche essere più alta, in modo che gli adolescenti debbano comprarsi i vestiti da soli, ad esempio.

4. punizioni e ricompense

Se i bambini risparmiano per certe cose, può essere difficile finanziarle con la sola paghetta. Per questo motivo, per imparare a gestire il denaro, è necessario indicare modi alternativi di guadagnare.

Consegnare giornali o un altro mini-lavoro mostra ai bambini in modo impressionante quanto tempo di lavoro è necessario per realizzare un certo desiderio.

als Kind Geld verdienen
Creare ulteriori incentivi finanziari.

Tuttavia, non è sempre necessario accettare un lavoro direttamente. Come genitori, potete anche ricompensare finanziariamente piccole attività, in modo che il salvadanaio si riempia un po’ più velocemente.

Tuttavia, assicuratevi di non associare alcun compito nella normale area domestica a benefici finanziari. Non si deve dare denaro per buttare la spazzatura o riordinare la stanza.

Se invece si tratta di lavori speciali e non quotidiani, non c’è nulla da eccepire su piccole compensazioni economiche.
Mostrate un po’ più di generosità se, ad esempio, vostro figlio si occupa di tagliare il prato, potare la siepe o lavare la vostra auto.

D’altra parte, non collegate le punizioni alle perdite economiche. La paghetta deve essere sempre pagata, indipendentemente dal comportamento. Altrimenti non si può sviluppare un rapporto naturale con il denaro, che è costantemente a rischio.

Suggerimento: molti genitori collegano i buoni voti in pagella agli incentivi finanziari. Tuttavia, i risultati dovrebbero essere incoraggiati per altri motivi. È molto più sensato, invece, offrire la prospettiva di un’attività comune.

5. giochi per bambini sul tema della paghetta

Ravensburger 25060 - Gioco di società Rund ums Taschengeld [Lingua Tedesca]
  • Corsa di elaborazione e gioco
  • Promuove: gestione con denaro, convertono nel periodo numero 100, prendere decisioni, difficoltà Grade/varianti di gioco: 2
  • Età: da 6 – 10 anni
  • Giocatore: per 2 – 4 giocatori
  • Durata del gioco: un gioco rotonda dura circa 20 – 30 minuti
Ravensburger tiptoi Gioco 00779 Divertimento di calcolo con denaro tascabile, gioco educativo dai 6 anni in su, calcola denaro e dimensioni, per ragazzi e ragazze, per 1-4 giocatori
  • Gioco per bambini con emozionante idea di gioco: durante una gita in città si possono acquistare beni con denaro in tasca. Quanto costa un gelato? E i soldi sono ancora sufficienti per l'orsacchiotto? Chi per primo affronta i compiti e usa il denaro in modo intelligente vince la partita
  • Occupazione ideale: con tiptoi i bambini imparano a gestire il denaro. Cosa ci sono per le offerte? O vuoi ancora risparmiare? Chi non ha più euro può guadagnare una nuova paghetta. Giocoso è così imparato ad aggiungere e sottrarre
  • Il gioco di corsa interattivo per esploratori: il divertente giro dello shopping in città con tutti i tipi di negozi, permette ai bambini di immergersi giocosamente nel mondo dello shopping con paghetta. La penna tiptoi aiuta a pagare e conta il rimborso
  • Diversi livelli di difficoltà per principianti e bambini più esperti, rendono i giocatori un vero professionista con soldi tascabili. Non importa se da solo o insieme: tiptoi spiega le regole e guida attraverso il gioco
  • Ottima idea regalo: il divertimento con la paghetta è adatto per 1-4 giocatori ed è il regalo ideale per bambini dai 6 anni in su, sia per Natale, Pasqua o compleanno
Kosmos- Scout Gioco da Viaggio, Colore Neutro, 710552
  • Imparare giocosamente a gestire i soldi.
  • Gioco di corsa
  • Autore: Kai Haferkamp
  • Durata del gioco: 15 min.
  • Età: dai 6 anni in su

Articoli correlati