Nuotare con il bambino: 10 suggerimenti e consigli per nuotare con i neonati

L’acqua è un elemento piacevole per molte persone. Tuttavia, molti adulti non sono ancora sicuri dell’acqua e la evitano. Soprattutto tra i bambini, il tasso di non nuotatori o di cattivi nuotatori è molto alto. …

Nuotare con il bambino: 10 suggerimenti e consigli per nuotare con i neonati

schwimmen-mit-baby
  1. Rivista
  2. »
  3. I bambini
  4. »
  5. Attività per il tempo libero
  6. »
  7. Nuotare con il bambino: 10 suggerimenti e consigli per nuotare con i neonati
Da quando è possibile nuotare con il bambino?

L’età ideale è tra i 4 e i 6 mesi. È importante che sia già possibile un controllo autonomo della temperatura corporea.

Vale la pena frequentare un corso di nuoto per neonati?

Sì, in questo modo genitori e bebè imparano sotto la guida di un professionista. In questo modo si evitano errori e si previene lo sviluppo di paure.

Quale attrezzatura è necessaria?

L’attrezzatura più importante è il pannolino da bagno. Inoltre, sono necessari asciugamani, un cambio di vestiti, gel per la doccia, lozioni e cibo.

L’acqua è un elemento piacevole per molte persone. Tuttavia, molti adulti non sono ancora sicuri dell’acqua e la evitano. Soprattutto tra i bambini, il tasso di non nuotatori o di cattivi nuotatori è molto alto. Secondo il DLRG, quasi il 60% dei bambini di 10 anni in Germania rientra nella categoria dei nuotatori insicuri.

Portando il vostro bambino a nuotare, fate il primo passo per abituarlo all’acqua. Vi mostriamo quali sono i fattori da considerare e le attrezzature necessarie.
[Accessori per il nuoto dei bambini [/button]


1. nuotare con il bambino: quali sono i vantaggi di iniziare presto?

L’età ideale:

Per andare in piscina per la prima volta, il bambino dovrebbe avere un’età compresa tra i 4 e i 6 mesi. L’ideale sarebbe chiedere al pediatra poco prima se c’è qualcosa che sconsiglia di andare in piscina.

I bambini sono abituati a muoversi nell’acqua quando sono nel grembo materno. I bambini hanno quindi familiarità con questo elemento fin dall’inizio, per cui per la maggior parte dei bambini è molto piacevole sguazzare nella vasca di casa.

È proprio questa capacità che il nuoto con i neonati è pensato per preservare. I neonati possono aprire gli occhi senza difficoltà sott’acqua e sono anche in grado di vedere chiaramente. Tuttavia, per poter trascorrere più di qualche minuto in acqua, è necessario che i bambini siano in grado di regolare da soli la propria temperatura corporea. Quando questo avviene dipende da fattori individuali.

Oltre all’abitudine all’acqua, i seguenti aspetti sono a favore del nuoto con i bambini fin da piccoli:

  • Rafforzare il legame tra genitori e bambino
  • migliorare la circolazione sanguigna (grazie al movimento con una leggera resistenza)
  • Rafforzamento del sistema immunitario
  • Allenamento fisico e mentale (utile anche per addormentarsi più tardi)

Attenzione: la maggior parte dei bagni contiene molto cloro. Questo può irritare la pelle molto sensibile dei bambini. Pertanto, assicuratevi di fare una doccia accurata subito dopo il bagno e di applicare poi una lozione.

2. requisiti per la prima visita in piscina

babyschwimmen
Le giornate tranquille sono particolarmente indicate.

Quando il bambino ha 4, 5 o 6 mesi, è il momento di andare. Per far sì che il primo giorno in piscina sia ricordato positivamente, assicuratevi che il bambino sia ben riposato. È anche una buona idea scegliere un orario in cui la piscina è solitamente meno frequentata. La mattina presto o a mezzogiorno è di solito un buon momento. Tuttavia, in alcune regioni questo orario può essere diverso a causa dei corsi.

La capacità dei bambini di controllare la propria temperatura corporea è ancora piuttosto limitata all’inizio della vita. La temperatura dell’acqua dovrebbe quindi essere di almeno 32 gradi. Se la temperatura dell’acqua è inferiore, tuttavia, i bambini diventano rapidamente troppo freddi, per cui la prima visita alla piscina può avere conseguenze spiacevoli.

Nelle aree di nuoto speciali per bambini si presta molta attenzione al mantenimento della temperatura dell’acqua. In molti casi, è possibile leggere la temperatura sul posto.

Suggerimento: se volete fare il bagno con il vostro bambino in vacanza, portate con voi un piccolo termometro per l’acqua o testate voi stessi l’acqua e fate in modo che i primi tentativi di fare il bagno siano brevi. Le labbra bluastre sono un chiaro segnale che l’acqua è troppo fredda e che bisogna uscire immediatamente dall’acqua.

3. corsi di nuoto per bambini: come funzionano?

schwimmen-mit-baby-kurs
Non aspettate troppo a iscrivervi.

Per fare le cose per bene durante la prima visita alla piscina coperta, è bene frequentare un corso. Questo è utile soprattutto ai genitori, perché il corso non serve per imparare a nuotare, ma per apprendere le tecniche corrette per poter tenere e sostenere correttamente il bambino in acqua.
I bambini sono pronti per il primo vero corso di nuoto a 3 o 4 anni.

Il corso di nuoto per bambini dura circa 30-45 minuti, con un tempo di permanenza in acqua solitamente limitato a 20-30 minuti. Durante questo periodo, i bambini vengono tenuti in braccio e possono scalciare in acqua. Si sfrutta il galleggiamento del corpo. È possibile anche immergersi, poiché i bambini hanno un riflesso innato che li porta a trattenere il respiro quando sono sott’acqua.

Questo riflesso scompare a partire dall’età di un anno e deve essere evocato con delicatezza. Pertanto, garantisce la sicurezza solo per un breve periodo. In seguito, i bambini di età superiore a un anno devono imparare a trattenere il respiro da soli. Poiché non tutti i bambini riescono in questo processo allo stesso modo, l’immersione non è obbligatoria. L’obiettivo del nuoto per bambini è sempre quello di divertirsi.

Il costo di un corso di nuoto per bambini si aggira solitamente intorno ai 10-15 euro a sessione. Il corso è spesso progettato per 8-12 unità e si svolge una volta alla settimana.

Esistono anche corsi speciali per consentire ai bambini di salvarsi da soli passando dalla posizione prona a quella supina. Tuttavia, questo metodo richiede molto più tempo e non sostituisce il controllo dei genitori. Tuttavia, un corso di questo tipo non può danneggiare lo sviluppo del bambino.

Lista di controllo per il nuoto dei bambini: Quali strumenti sono necessari?

Per essere sicuri di non dimenticare nulla, è meglio preparare in anticipo la borsa da bagno per il corso. Le seguenti cose dovrebbero essere presenti nella lista di controllo:

baby-tauchen
Le numerose nuove esperienze in piscina vi faranno venire fame.
  • Pannolini: A differenza dei pannolini normali, quando si nuota è necessario un pannolino da bagno, oppure pannolini di stoffa che catturano in modo sicuro gli escrementi. Tuttavia, non deve mancare nemmeno il pannolino fresco dopo la lezione di nuoto.
  • Accappatoio o asciugamano grande: il tessuto assicura che il bambino non si raffreddi nel tragitto tra la piscina, la doccia e lo spogliatoio.
  • Gel doccia e crema: utilizzate un gel doccia per bambini per lavare via l’acqua clorata e poi applicate la crema direttamente sulla pelle.
  • Asciugacapelli: gli apparecchi installati in modo permanente sono di solito piuttosto potenti, quindi è meglio usare il proprio piccolo asciugacapelli.
  • Cappello: gran parte del calore corporeo viene disperso attraverso la testa. Prevenite questo fenomeno con un berretto.
  • Cibo: a meno che non stiate allattando al seno il vostro bambino, ricordate di portare con voi degli omogeneizzati, poiché l’attività stimola la fame.

Se volete esercitarvi da soli, anche un anello è una buona idea per il nuoto dei bambini. L’anello fornisce un sostegno costante.

In vacanza, invece, è molto importante l’abbigliamento protettivo contro i raggi UV. Gli indumenti protettivi contro i raggi UV non sostituiscono la protezione solare, ma possono essere utili, soprattutto durante i soggiorni più lunghi in spiaggia. In ogni caso, assicuratevi che i bambini non si scottino, poiché anche piccole scottature (ad esempio sul bordo dell’indumento di protezione UV) aumentano notevolmente il rischio di cancro della pelle.

5. ordinare gli accessori per il nuoto con il bambino

Bestseller No. 1
Babylino Sensitive SwimPants, Pannolini Mare e Piscina, Taglia 4-5 (9-15kg), 14 Unità
  • Il pannolino ideale per le avventure in acqua del tuo bambino, sia al mare che in piscina!
  • Con barriere laterali per evitare le fuoriuscite, così i genitori sono sempre tranquilli.
  • Non si gonfiano in acqua, così il bambino è comodo e libero in tutti i suoi movimenti.
  • Dermatologicamente testati nei laboratori Dermatest (GER) con voti eccellenti
OffertaBestseller No. 2
Huggies Little Swimmers Pannolini Taglia 5-6 (12-18 kg), Pannolino costumino, Design Disney, 19 Pz
  • OTTIMO PER I PRIMI BAGNI: Huggies Little Swimmers è il pannolino ideale per le prime avventure in acqua del tuo bambino
  • ALTA PROTEZIONE: Le barriere laterali offrono protezione contro le fuoriuscite, evitando piccoli momenti imbarazzanti
  • COMODI e PRATICI: Sono comodi, non si gonfiano a contatto con l'acqua, permettendo così al tuo bambino più libertà di movimento
  • FACILI e COMFORTEVOLI: Sono facili da indossare e molto confortevoli grazie alla fascia elastica che si adatta facilmente al pancino
  • CONFEZIONE: Questo articolo contiene una confezione da 19 pannolini costumino
OffertaBestseller No. 3
Pampers il Costumino, Confezione da 12 Pannolini, Taglia 3 (6 - 11 kg)
  • Ottimo per il mare o per la piscina
  • Pampers costumino non assorbe acqua all'esterno e non si gonfia in acqua
  • Con doppia barriera laterale per evitare le fuoriuscite, semplice apertura laterale dopo l'utilizzo
  • Confezione da 12 pannolini, taglia 3 (6-11 Kg)
  • Ottimo per il mare o per la piscina

Articoli correlati