Fioriture tardive: identificare e promuovere precocemente le fioriture tardive

[button]Acquista la Guida ai ritardi di sviluppo[/button] Lo sviluppo dei bambini varia notevolmente. Alcuni bambini imparano a camminare a 8 o 9 mesi, mentre altri hanno bisogno di 16 o 17 mesi per compiere questo …

Fioriture tardive: identificare e promuovere precocemente le fioriture tardive

Spätzünder
  1. Rivista
  2. »
  3. Salute
  4. »
  5. Sviluppo del bambino
  6. »
  7. Fioriture tardive: identificare e promuovere precocemente le fioriture tardive
Quando si verificano i ritardi di sviluppo minori?

I ritardi nello sviluppo si manifestano in momenti molto diversi. I deficit diventano evidenti sia nei bambini che parlano tardi, sia nel contesto dell’inizio della scuola, sia nel passaggio alla scuola secondaria.

Quando si dovrebbe parlare di un disturbo dello sviluppo?

Spesso non è facile distinguere tra uno sviluppo tardivo e un vero e proprio disturbo dello sviluppo.

Il mio bambino è svantaggiato se è un ritardatario?

I ritardatari di solito hanno difficoltà in gioventù, ma in seguito possono raggiungere gli stessi risultati degli altri bambini.

[button]Acquista la Guida ai ritardi di sviluppo[/button]

Lo sviluppo dei bambini varia notevolmente. Alcuni bambini imparano a camminare a 8 o 9 mesi, mentre altri hanno bisogno di 16 o 17 mesi per compiere questo passo.

Ma a che punto una persona viene considerata un ritardatario? E cosa significa questo termine? E qual è l’effetto di iniziare la scuola più tardi?

Nel nostro articolo ci occupiamo degli sviluppatori tardivi. Scoprirete a quale età può ancora verificarsi uno scatto evolutivo e a quale punto è presente un ritardo nello sviluppo.

1. lo sviluppo del bambino non è una scienza esatta

Kind gießt sich mit einer Gießkanne
Alcuni bambini ci mettono un po’ di più a crescere.

Quando un bambino nasce, vengono fatti subito alcuni esami per individuare precocemente eventuali problemi. Con il passare del tempo, gli intervalli tra gli esami aumentano, per cui il compito di osservare il bambino spetta principalmente ai genitori.

I genitori si chiedono sempre se lo sviluppo del bambino è normale. Se si parla con qualcun altro del proprio bambino della stessa età, si può essere certi che un bambino è più avanti dell’altro.
Tuttavia, questo non riguarda sempre tutte le aree, ma spesso solo alcuni aspetti.

Alcuni bambini sono inizialmente un po’ indietro nelle aree di sviluppo fisico, mentre non ci sono problemi nei processi mentali. Altri bambini che frequentano la scuola materna non riescono ancora a parlare correttamente e trovano molto difficile interagire con gli altri bambini piccoli.

Ogni tanto si verifica uno scatto evolutivo in cui i bambini imparano molto in poco tempo e le loro capacità migliorano notevolmente. Può accadere che un bambino inizialmente considerato un ritardatario raggiunga gli altri bambini in un breve periodo di tempo.

Questo non riguarda solo la prima infanzia, ma l’intero periodo fino all’età adulta. Soprattutto durante la pubertà, ci sono grandi differenze nell’area dello sviluppo fisico.

Suggerimento: se un bambino è un po’ più lento, all’inizio non c’è da preoccuparsi. Tuttavia, tenete d’occhio lo sviluppo e consultate il vostro pediatra in caso di dubbi, in modo da poter prendere le contromisure adeguate in caso di disturbi dello sviluppo o della crescita.

2. non fare paragoni

Mütter treffen sich im Park
I confronti con altri genitori non sono significativi e spesso demotivanti.

Per molti genitori il confronto con altri bambini è fatale. Per un bambino nato tardi è del tutto normale che tutto funzioni un po’ più tardi.
Questo non significa assolutamente che il cervello non stia al passo, ma semplicemente che il bambino ha bisogno di un po’ più di tempo. Nella maggior parte dei casi, questo viene messo in prospettiva molto rapidamente.

È necessaria una particolare cautela quando ci si orienta verso la media. Un bambino non è affatto in ritardo di sviluppo solo perché è un po’ più piccolo o pronuncia le prime parole solo dopo qualche mese.
Alcuni ritardatari tendono addirittura a parlare a malapena per molto tempo prima di passare direttamente a frasi di due parole.

Altri bambini gattonano tardi ma camminano piuttosto presto, oppure non camminano prima dei 18 mesi ma corrono nel prato con gli altri bambini all’età di due anni.

Cercate di confrontare il vostro bambino il meno possibile con gli altri bambini del vicinato. In caso di dubbio, sentirete solo quello che un bambino sa fare comunque e non le cose che ancora non funzionano. Dopo tutto, a quale madre piace dire che il proprio figlio ha ancora bisogno del pannolino a 3 anni, quando si può anche dire che il bambino forma già frasi di 3 parole a 2 anni e mezzo?

3. riconoscere i ritardi nello sviluppo

Anche se è difficile fare paragoni con altri bambini, è bene prestare attenzione a eventuali indizi di un disturbo dello sviluppo del linguaggio o di un altro ritardo nello sviluppo.

Kind spielt im Herbst draußen
Prestate attenzione ai movimenti e al linguaggio.

In particolare, una pronuncia scorretta, pochi suoni e la mancanza di movimenti di presa possono indicare disturbi da trattare.

Ecco alcuni esempi tipici di ciò che i bambini dovrebbero essere in grado di fare a quale età:

  • camminare liberamente e autonomamente: al più tardi a 16-17 mesi
  • afferrare con sicurezza con due dita (presa a tenaglia): a 12 mesi
  • avere un vocabolario di 15 parole: a 18 mesi (a 2 anni già 50 parole)
  • tenere in mano un paio di forbici e tagliare con esse: a circa 3 anni e mezzo di età
  • contare fino a 10: all’inizio della scuola
  • è in grado di occuparsi da solo per almeno 15-20 minuti: al più tardi a 6 anni

Nella maggior parte dei casi, i ritardi nello sviluppo si manifestano già all’età della scuola materna. L’area del linguaggio è di importanza elementare, poiché quasi tutte le altre abilità sono legate alla capacità di parlare.
I ritardatari, tuttavia, riescono a padroneggiare in qualche misura tutte queste fasi, ma raggiungono i loro limiti più rapidamente.

Attenzione: non esitate a consultare il vostro pediatra per indagare sul sospetto di un ritardo nello sviluppo e per ottenere aiuto.

4. ritardatari a scuola

Kinder sitzen in der Schule
Non tutti i bambini trovano facile l’apprendimento.

La maggior parte dei bambini e delle bambine inizia la scuola all’età di sei anni. Tuttavia, se l’altezza e il peso non sono corretti al momento dell’esame di iscrizione a scuola o se ci sono altri deficit, l’iscrizione a scuola può avvenire un anno dopo.

Molti bambini traggono grandi benefici da questo periodo, tanto da non avere quasi più problemi in seguito. Altri bambini hanno grossi problemi nel passaggio alla scuola secondaria.
L’aumento delle richieste rende particolarmente difficile per i ritardatari non perdere il contatto. Spesso impiegano più tempo a completare i compiti e sono meno abili.

Se i bambini sono fisicamente meno sviluppati, questo di solito intacca la loro fiducia in se stessi. Tuttavia, questo aspetto in particolare può portare anche a un rafforzamento del carattere, come conferma questo studio.

Nel contesto della pubertà, i problemi fisici in parte si dissolvono rapidamente quando c’è uno scatto di crescita.

5. consigli per gestire i ritardi di crescita

Eine ungeduldige Mutter wartet darauf dass ihr Kind die Hausaufgaben beendet.
Pratica la pazienza.

I ritardatari conducono una vita normale da adulti, anche se spesso hanno avuto bisogno di un po’ più di tempo nella prima o nella seconda infanzia.
Tuttavia, è importante che i genitori ne tengano conto e non facciano pressione sui figli.

Lepause più frequenti per i compiti, così come il rinvio dell’iscrizione a scuola o la ripetizione di un voto non sono problemi che condizionano la vita in modo permanente. Anzi, sono proprio queste situazioni che aiutano i bambini a svilupparsi.

Incoraggiate i vostri figli e offrite loro opportunità di miglioramento. Tuttavia, fate sempre attenzione a non chiedere troppo e a rafforzare l’autostima, spesso un po’ scalfita, del vostro figlio ritardatario.

6. acquistare la guida sui ritardi nello sviluppo

Articoli correlati