Madre elicottero: definizione, cause e conseguenze dell’iperprotezione

Ci sono madri e anche padri che sono un po’ troppo esigenti nella cura dei loro figli. Arrampicarsi e stare in equilibrio sui tronchi degli alberi? No, il bambino potrebbe cadere! Percorrere da solo i …

Madre elicottero: definizione, cause e conseguenze dell’iperprotezione

Helikopter Mutter
  1. Rivista
  2. »
  3. Genitori
  4. »
  5. Educazione dei bambini
  6. »
  7. Madre elicottero: definizione, cause e conseguenze dell’iperprotezione
Cosa si intende per madre elicottero?

Una madre elicottero è iperprotettiva e si sente eccessivamente responsabile del benessere del proprio figlio.

Quali sono i pericoli della vena iperprotettiva di un genitore?

Gli studi indicano che questa iperprotezione può avere conseguenze negative sullo sviluppo del bambino.

Su cosa bisognerebbe insistere maggiormente nell’educazione dei genitori?

I bambini hanno bisogno di spazio per provare e imparare dagli errori. I genitori possono quindi fornire una rete di sicurezza, ma con una certa distanza.

Ci sono madri e anche padri che sono un po’ troppo esigenti nella cura dei loro figli. Arrampicarsi e stare in equilibrio sui tronchi degli alberi? No, il bambino potrebbe cadere! Percorrere da solo i 500 metri che portano a scuola all’età di otto anni? Troppo pericoloso.

Il fenomeno della madre elicottero è sempre oggetto di discussione nei media ed è visto in modo critico da molti esperti di educazione. Volete sapere dove inizia la genitorialità amorevole e dove inizia l’iperprotezione? In questo articolo scoprirete cosa rende una madre elicottero e come i genitori possono trovare un sano equilibrio per se stessi.

[button]Acquista i libri sulla genitorialità in elicottero[/button]

1. definizione “madre elicottero” – cos’è?

Eltern liegen mit Kind zusammen im Bett
Le madri elicottero non riescono a lasciare andare i propri figli.

Il termine “genitore elicottero” è stato probabilmente utilizzato per la prima volta nel 1990 dagli psichiatri americani Foster W. Cline e Jim Fay. Da allora, indica letteralmente i genitori iperprotettivi che girano costantemente, come un elicottero, intorno al proprio figlio. I genitori di Maria non si fidano che gli educatori dell’asilo nido sappiano cosa è bene per la loro bambina. Allora forse nella scatola dell’asilo arriva un’istruzione che specifica al minuto come la bambina deve essere accompagnata al pisolino.

Le madri elicottero hanno anche difficoltà a lasciarsi andare a scuola e insistono per essere ammesse a una gita scolastica perché altrimenti la prole potrebbe sentirsi sola.

Vivono nel costante timore che al figlio possa accadere qualcosa che non favorisca il suo sviluppo fisico e mentale. Allo stesso tempo, non si ha fiducia né nella crescente indipendenza del bambino né nelle capacità degli educatori. Nella percezione pubblica, è soprattutto la madre elicottero a essere presente; la relazione tra padre e figlio è raramente al centro dell’attenzione.

Queste caratteristiche generali contraddistinguono le madri elicottero:

  • vicinanza costante: Le madri elicottero amano passare del tempo con il proprio figlio il più spesso possibile. Anche quando i bambini più piccoli hanno dei compagni di gioco, vogliono partecipare al gioco o almeno essere presenti. È più difficile per la madre tagliare il cordone ombelicale che per il bambino.
  • Controllo: alle madri elicottero piace avere il controllo sulla propria vita e su quella dei figli. La compulsione per la perfezione è parte di questo: fornendo il miglior supporto possibile alla prima infanzia, il bambino dovrebbe avere le migliori condizioni di vita. Ciò include la scelta dell’asilo e della scuola migliori, di amici provenienti da una famiglia con un alto livello di istruzione e la scelta di hobby che abbiano uno “scopo”.
  • Assunzione di responsabilità totale: avendo il controllo sul percorso di vita del bambino, le madri elicottero seguono anche il percorso scolastico della loro prole. Si sentono responsabili di spianare la strada per il successo scolastico del bambino.
  • Aumento del bisogno di sicurezza: le madri elicottero si sentono responsabili della sicurezza del figlio in ogni modo. Questo fa sì che in Germania in media due bambini su tre vengano accompagnati a scuola in auto, anche se il percorso potrebbe essere fatto anche a piedi o in bicicletta.

2. cause dell’insorgere dei genitori elicottero

Non c’è un’opinione chiara su quali siano le cause dell’helicopter parenting. Tuttavia, si tratta di un fenomeno sociale generale che sta diventando sempre più diffuso. In un mondo sempre più complicato, che richiede agli adulti sempre più struttura e voglia di fare, i bambini sono spesso considerati solo un altro “progetto”. Questo impulso inizia con i neonati e prosegue con la prima infanzia fino all’età adulta. Anche allora, questi genitori spesso non riescono a lasciarli andare.

2.1 Genitorialità come progetto

Il progetto “genitorialità” deve essere aiutato ad avere successo facendo di tutto per il miglior sviluppo possibile del bambino. Ciò include l’eliminazione di possibili “fattori di disturbo”. Se Louis prende brutti voti in matematica, è colpa dell’insegnante. Egli deve fare in modo che il bambino sia sostenuto nel miglior modo possibile, il che dovrebbe tradursi in buoni voti.

Allo stesso modo, i compagni di gioco si scelgono in base al fatto che siano in qualche modo favorevoli allo sviluppo del proprio figlio. Ecco perché Maria non dovrebbe giocare con Laura, che ama vestirsi di rosa e gioca solo con le bambole. Questo non rientra affatto nella concezione di genere della madre elicottero orientata al progresso.

Il noto terapeuta familiare danese Jesper Juul accusa i genitori che preselezionano la vita sociale dei propri figli in questo modo di un marcato narcisismo.

2.2 Mancanza di modelli di riferimento nell’istruzione e pressione sociale

Con la globalizzazione, sempre più famiglie sono sparse per il mondo. Manca il proverbiale villaggio necessario per crescere un figlio. Ai genitori mancano quindi modelli di ruolo tangibili nell’istruzione che possano servire da orientamento. Sono insicuri, ma vogliono solo il meglio per i loro figli. Allora possono leggere molte guide per genitori che offrono molti consigli e storie su come crescere un bambino nel miglior modo possibile.

Invece di rassicurare, questa letteratura confonde ancora di più. Priva i genitori del loro naturale istinto, che dice loro cosa è giusto per il bambino. Le madri e i padri vedono quindi rapidamente solo i pericoli e gli ostacoli nella vita quotidiana.

Inoltre, i bambini rimangono più spesso solo bambini. Questo contribuisce a far sì che i genitori si concentrino sul benessere di questo unico figlio. Se la famiglia vive ancora in città, i genitori sono ancora più attenti a non esporre il figlio a situazioni pericolose: La strada trafficata, i rifiuti nei parchi giochi, le erbacce velenose nel parco, i cani sciolti, i ciclisti disattenti e la vita frenetica della città in generale diventano automaticamente minacce per la vita e l’incolumità fisica.

In inglese, i genitori elicottero sono anche chiamati “paranoid parents”. In danese, la metafora “curlingbarn” si è sviluppata dallo sport, perché i genitori “spazzano via” tutti gli ostacoli per i loro figli, come nello sport del curling.

Lemadri e i padri elicottero mancano di una sana misura di cautela e tolleranza. Le conseguenze di questa iperprotezione sono raramente benefiche per lo sviluppo dei bambini.

3. conseguenze dell’iperprotezione estrema

Elternpaar sitzen mit Tochter bei der Direktorin
I genitori elicottero tolgono ogni responsabilità ai figli
.

Alcuni ridono delle madri elicottero, altri sono seriamente preoccupati. Gli studi indicano che le madri elicottero sono altrettanto dannose per la salute dei figli quanto i genitori che li trascurano.

Uno degli studi più noti è quello di Nicole B. Perry dell’Università del Minnesota e del suo team. Tra le altre cose, hanno osservato che i figli di genitori elicottero hanno problemi a controllare i propri impulsi. A volte hanno problemi a inserirsi nei gruppi sociali e ad affrontare i deficit di rendimento. Se a Paul viene sempre detto cosa fare dalla madre, semplicemente gli manca l’esperienza di agire in modo indipendente. I bambini hanno bisogno di fare molte esperienze diverse e di accettare ogni tanto i fallimenti per rafforzare le loro abilità sociali. I figli di genitori elicottero non hanno queste caratteristiche.

3.1 Il taxi dei genitori

Negli ultimi anni sono aumentati gli ingorghi e gli incidenti davanti alle scuole perché i genitori accompagnano i figli a scuola. Alcune scuole hanno dichiarato cerchi di divieto di 200-300 metri , in modo che gli alunni debbano percorrere da soli gli ultimi metri del tragitto verso la scuola.
Secondo lo studio, è proprio questa negazione dell’esperienza personale la causa dei risultati. Se a un bambino non viene mai permesso di salire su un albero perché i genitori temono che possa cadere, svilupperà meno coraggio nell’affrontare le sfide. Se un bambino non viene mai messo di fronte alla necessità di dimostrare il proprio valore in un gruppo, questo indebolisce le sue abilità sociali. Allo stesso modo, i genitori devono imparare a lasciare i bambini da soli, in modo che possano farsi valere in gruppo senza il sostegno diretto dei genitori.

Buono a sapersi: I ricercatori dell’Università di Toronto e della Bowling Green State University hanno confermato con il loro studio che la vicinanza costante tra genitore e figlio non ha alcun effetto benefico.

4. raccomandazioni per una genitorialità apprezzabile

Helikopter-Mutter redet auf Tochter ein
Le madri elicottero cercano anche di controllare i figli più grandi.

Che siate voi stessi una delle madri elicottero o che abbiate a che fare con loro quotidianamente come educatori, è importante sapere come può essere un’educazione apprezzabile ed equilibrata.

La genitorialità elicottero rappresenta un’estremizzazione dell’iperprotettività e, pertanto, va un po’ oltre il limite. Ci sono tre aree in cui i genitori dovrebbero osservare e riflettere sul proprio comportamento.

  • Sicurezza: tutti i genitori vogliono che i loro figli siano al sicuro. Tuttavia, questo non deve significare evitare tutte le situazioni rischiose o potenzialmente non innocue. Si tratta piuttosto di sostenere i genitori nell’apprendimento delle competenze necessarie per affrontare la vita in modo sicuro. Perché: non è solo il casco da bicicletta a proteggere dagli incidenti, ma soprattutto la competenza a muoversi in sicurezza nel traffico stradale. I genitori devono lasciare ai figli lo spazio per fare le proprie esperienze. Solo se si procurano un ginocchio sanguinante giocando impareranno a valutare meglio i rischi. Se non hanno questa opportunità, perdono una buona dose di autoconsapevolezza.
  • Responsabilità: quando un bambino è molto piccolo, i genitori sono responsabili del suo benessere e del suo sviluppo. Ma anche i bambini sotto i tre anni possono imparare poco a poco cosa significa essere responsabili di qualcosa. Con piccoli compiti come appendere la giacca in modo indipendente ogni giorno o svuotare la lavastoviglie in modo giocoso, i bambini acquisiscono fiducia in se stessi e sperimentano la sensazione di autoefficacia: diventano consapevoli di poter contribuire attivamente a plasmare il loro ambiente. Se i genitori tolgono tutto ai figli e li proteggono a scuola dai confronti con gli insegnanti e dalle discussioni con i compagni, il bambino non impara ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni.
  • Sicurezza: l’amore e la sicurezza sono tra i prerequisiti più importanti per un buon sviluppo del bambino. Tuttavia, non si manifestano necessariamente con genitori che ronzano costantemente intorno al bambino e rispondono a tutte le sue esigenze senza riserve e immediatamente. Piuttosto, la relazione d’amore tra genitori e figlio costituisce la cornice di un’educazione che punta a far diventare i bambini persone indipendenti. Se i bambini si sentono costantemente osservati e controllati, hanno la sensazione di essere amati solo quando funzionano. Reagiscono con rassegnazione e il rapporto genitori-figli ne risente.

5. libri sui genitori elicottero

Articoli correlati