Quando i bambini dovrebbero iniziare a bere acqua e come imparano a farlo

Una persona ha bisogno di almeno uno o due litri di acqua al giorno per il buon funzionamento dell’organismo. Ma che dire dei bambini? Come viene soddisfatto il fabbisogno di liquidi? E quando un bambino …

Quando i bambini dovrebbero iniziare a bere acqua e come imparano a farlo

baby wasser trinken
  1. Rivista
  2. »
  3. Salute
  4. »
  5. Sviluppo del bambino
  6. »
  7. Quando i bambini dovrebbero iniziare a bere acqua e come imparano a farlo
Quando il bambino può bere l’acqua?

Il fabbisogno di liquidi del bambino è pienamente soddisfatto sia con l’allattamento al seno che con l’alimentazione pre-nutrizionale. Pertanto, i bambini non possono bere acqua fino al terzo pasto a base di porridge. Questo avviene intorno al settimo mese di vita.

Può essere pericoloso se un neonato beve acqua?

In linea di massima, i neonati non dovrebbero bere acqua perché i loro reni non sono ancora in grado di elaborare grandi quantità di liquidi. Se si somministra al bambino una quantità eccessiva di liquidi, lo scenario peggiore è la cosiddetta intossicazione da acqua.

Come posso abituare il mio bambino a bere acqua?

All’inizio si può dare al bambino l’acqua in un biberon. Tuttavia, poiché una suzione costante non è salutare per i denti, dopo qualche tempo il bambino dovrebbe imparare a bere acqua da un bicchiere o da una tazza.

Una persona ha bisogno di almeno uno o due litri di acqua al giorno per il buon funzionamento dell’organismo. Ma che dire dei bambini? Come viene soddisfatto il fabbisogno di liquidi? E quando un bambino può iniziare a bere acqua?

Nei primi mesi di vita, il fabbisogno di liquidi del bambino viene soddisfatto attraverso il latte materno o la prealimentazione. In questo articolo scoprirete come abituare il vostro bambino all’acqua e a cosa dovete prestare attenzione.

[button]Le tazze per imparare a bere rendono più facile per il bambino bere all’inizio[/button].

1. senza acqua fino al sesto mese

baby bekommt die flasche
Sia la fame che la sete sono soddisfatte dal latte materno e dalla prealimentazione
.

Non è necessario preoccuparsi di somministrare liquidi supplementari nel primo periodo dopo la gravidanza. Ma anche i neonati hanno un fabbisogno di liquidi che deve essere soddisfatto ogni giorno. In rapporto al loro peso corporeo, questo fabbisogno è ancora più elevato di quello degli adulti. Tuttavia, nei primi mesi di vita non hanno bisogno di acqua. Ma come è possibile? E quando cambia la situazione?

All’inizio, i bambini assumono una quantità sufficiente di liquidi attraverso il latte materno o la prealimentazione. Le madri che allattano al seno non devono preoccuparsi che il loro bambino sia ben nutrito. Il fabbisogno completo di liquidi è coperto dall’assunzione del latte. Se si alimenta il bambino con il pre-latte, è necessario assicurarsi di somministrare la quantità corretta e il rapporto di miscelazione specificato.

Solo quando si inizia a somministrare alimenti complementari è necessario offrire al bambino bevande aggiuntive. La Società Tedesca di Nutrizione (Deutsche Gesellschaft für Ernährung e.V.) raccomanda di somministrare al bambino liquidi supplementari solo a partire dalla terza alimentazione complementare. Questo avviene quando il bambino ha circa 6 mesi.

Se si offre acqua al bambino troppo presto, può essere addirittura pericoloso. Infatti, i reni del bambino non sono ancora in grado di elaborare una grande quantità di liquidi. Nel peggiore dei casi, questo porta alla cosiddetta intossicazione da acqua, che si manifesta principalmente con convulsioni. Altri sintomi sono la sonnolenza e una temperatura corporea inferiore ai 36°C. Per evitare danni permanenti, in questo caso è assolutamente necessario consultare un pediatra.

2 Fanno eccezione le malattie e il caldo

baby liegt in einer babyliege im schatten
Nelle giornate particolarmente calde, anche i bambini hanno bisogno di più liquidi.

Naturalmente, queste regole si applicano solo quando il bambino è sano e vigile. Se la salute è compromessa, è importante fare delle eccezioni per quanto riguarda l’alimentazione, al fine di proteggere il bambino.

Se un bambino soffre di diarrea, ad esempio, l’intero equilibrio dei liquidi viene alterato, quindi è necessario riequilibrarlo. Il fabbisogno di liquidi del bambino può aumentare anche in caso di altre malattie. In questo caso, è necessario fornire al bambino dell’acqua supplementare.

Nelle calde giornate estive, le persone hanno bisogno di assumere molti più liquidi rispetto agli altri giorni. Il motivo è che il corpo espelle molta acqua a causa delle alte temperature per regolare la temperatura corporea. Anche in questo caso può essere necessario dare ai bambini un po’ d’acqua in più. 3. Abituare lentamente i bambini ad abituarsi a bere.

3. abituare lentamente i bambini a bere acqua

Bicchieri speciali

I bicchieri speciali sono un buon modo per passare dal biberon alla tazza. Il manico e la parte superiore separata facilitano la presa e la bevuta da parte dei bambini. Tuttavia, è bene utilizzare questi bicchieri solo per un breve periodo.

Poiché i bambini non hanno mai bevuto acqua prima, devono prima imparare a berla. Se il bambino è ancora molto piccolo, si può riempire l’acqua in un biberon. Tuttavia, poiché succhiare continuamente questi biberon non è salutare, è bene passare a tazze e bicchieri il prima possibile.

Un bambino è in grado di bere da una tazza a partire dall’età di 10-12 mesi. Si può capire se il bambino è pronto se è in grado di tenere saldamente in mano altri oggetti.

All’inizio versate solo un po’ d’acqua nella tazza, in modo che il bambino non possa versarne tanta e che bere sia più facile. È meglio usare tazze di plastica che non si rompono e sulle quali il bambino non può farsi male. Dai 16 ai 20 mesi circa, i bambini possono bere da soli.

Nota: per evitare di deglutire, il bambino deve sempre stare seduto in posizione verticale quando beve.

4. L’acqua per i bambini: a cosa fare attenzione

mutter fuellt ein glas mit leitungswasser
Non è necessario bollire l’acqua del rubinetto.

Poiché molti genitori non sono sicuri di quanta e quale acqua debba bere un bambino, abbiamo raccolto alcuni consigli per voi:

  • Date al bambino qualcosa da bere soprattutto quando ha molta sete. In questo modo si evita che il bambino assuma troppa acqua.
  • Nel primo anno di vita i bambini hanno bisogno di circa 500 ml di liquidi al giorno. Questo include il latte materno o la prealimentazione. Tra gli uno e i tre anni, i bambini dovrebbero bere circa 600-800 ml al giorno. Divideteli in circa sei bicchierini.
  • Se volete dare al vostro bambino l’acqua del rubinetto, non è necessario farla bollire. Tuttavia, assicuratevi di non avere tubi di piombo in casa. Per prima cosa, lasciate scorrere l’acqua fino a quando non esce acqua fredda dal rubinetto. Un’utile alternativa all’acqua del rubinetto è l’acqua speciale per bambini, che si può acquistare nei negozi specializzati.
  • L’acqua è sempre il miglior dissetante. Tuttavia, è possibile offrire al bambino anche tè speciali per neonati o succhi di frutta diluiti. La limonata, invece, non è adatta a causa del suo alto contenuto di zuccheri.
  • È meglio dare al bambino dell’acqua a ogni pasto. Si possono anche dare piccoli bicchieri tra un pasto e l’altro.
  • Si può capire se il bambino beve a sufficienza dal numero di pannolini bagnati. Se il bambino bagna circa cinque pannolini nelle 24 ore, l’assunzione di liquidi è corretta.

5. il biberon per il vostro bambino

Bestseller No. 1
NUK Mini Magic Cup bicchiere antigoccia | Bordo 360° anti-rovesciamento | 6+ mesi | manici ergonomici | Senza BPA | 160 ml | Bianco (cuori)
  • Design unico a 360°: i bambini possono bere da qualsiasi lato
  • A prova di perdite: la guarnizione si chiude automaticamente al termine del consumo per evitare perdite
  • Flusso di bevande ininterrotto: un bordo in silicone morbido con valvola dell'aria regola il flusso
  • Facile da impugnare: manici ergonomici per la pioggia dei bambini da impugnare; il coperchio protettivo mantiene il bicchiere pulito in movimento
  • Plastica lavabile in lavastoviglie, senza BPA; dai 6 mesi in poi; facile da smontare e rimontare
OffertaBestseller No. 2
Philips Avent Tazza Sippy Per Bambini E Neonati, Senza BPA, 200 Ml, Viola E Blu (modello SCF796/02)
  • Le tazze con cannuccia Philips Avent sono l'ottima soluzione quando il bambino cresce
  • A prova di goccia
  • Facili da pulire per le mamme
  • Facile da utilizzare per i bambini
  • Morbida cannuccia in silicone, resistente ai dentini
Bestseller No. 3
NUK First Choice+ bicchiere antigoccia | 6-18 mesi | Beccuccio in silicone a prova di perdite | Sfiato Anti-Colica | Senza BPA | 150ml | Bianco (Cuori)
  • Bere più facilmente: favorisce la transizione dall’allattamento al seno o dalla bottiglia al bere in autonomia
  • Facile da impugnare: le maniglie morbide ed ergonomiche consentono al bambino di tenere la tazza biberon da solo
  • L’innovativo sfiato anti-coliche evita la pericolosa ingestione d’aria
  • Il beccuccio a prova di perdite è perfetto per quando sei in giro e aiuta a mantenere tutto pulito
  • Intercambiabile con tutte le bottiglie e tettarelle NUK First Choice+; fatto in Germania

Articoli correlati