Promuovere lo sviluppo socio-emotivo nei bambini: come riuscirci!

Comprendere i propri sentimenti, mostrarli e comunicarli agli altri: tutto questo i bambini devono impararlo per primi. Lo sviluppo socio-emotivo avviene in diverse fasi e copre l’intera infanzia. Ma come si può promuovere la competenza …

Promuovere lo sviluppo socio-emotivo nei bambini: come riuscirci!

Sozial emotionale Entwicklung
  1. Rivista
  2. »
  3. Salute
  4. »
  5. Sviluppo del bambino
  6. »
  7. Promuovere lo sviluppo socio-emotivo nei bambini: come riuscirci!
Come procede lo sviluppo socio-emotivo?

Lo sviluppo socio-emotivo avviene per gradi. Infatti, solo all’età di quattro-cinque anni i bambini sono in grado di comprendere le proprie emozioni.

Che cosa è importante per uno sviluppo indisturbato?

La fiducia di base costituisce la base di uno sviluppo sano e funzionante verso una persona empatica.

Come si può promuovere lo sviluppo socio-emotivo?

Con i giochi si promuove lo sviluppo di competenze emotive e sociali.

Comprendere i propri sentimenti, mostrarli e comunicarli agli altri: tutto questo i bambini devono impararlo per primi. Lo sviluppo socio-emotivo avviene in diverse fasi e copre l’intera infanzia.

Ma come si può promuovere la competenza sociale nei bambini e se è necessaria?

Nel nostro articolo esaminiamo le emozioni dei bambini e spieghiamo quale influenza ha lo sviluppo socio-emotivo sul comportamento verso gli altri.

[button]Ulteriori letture sull’argomento[/button]

1. la competenza emotiva determina l’intera vita

Lebensweg
Buone competenze sociali ed emotive determinano l’intero corso della vita.

Per andare d’accordo in famiglia e nella società, sono essenziali alcune competenze di base. Se i bambini non imparano a capire i propri sentimenti, a manifestarli e a comportarsi di conseguenza, è difficile che gli altri li seguano.

Oltre a sviluppare lentamente ma costantemente il controllo sul proprio mondo emotivo, i bambini devono imparare a interpretare le emozioni nelle altre persone.

Nel mondo professionale di oggi, l’intelligenza emotiva sta diventando sempre più importante. Le cosiddette soft skills aiutano a valutare correttamente le relazioni, a dimostrare la sensibilità necessaria e a sapere in quali situazioni è opportuno rivelare il proprio mondo emotivo.

Suggerimento: i genitori fungono da modello per i loro figli. Pertanto, cercate sempre di dare ai vostri figli la possibilità di riconoscere le vostre emozioni.

2. lo sviluppo socio-emotivo procede per gradi

Promuovere lo sviluppo del linguaggio:

I ricercatori dell’Istituto per l’educazione della prima infanzia della Bassa Sassonia hanno scoperto che il linguaggio è un elemento importante nel percorso dello sviluppo socio-emotivo.
Le competenze linguistiche precoci hanno un impatto positivo, quindi è necessario prestare particolare attenzione a quest’area. L’articolo completo è disponibile qui.

Da neonati, i sentimenti sono una novità. Tuttavia, i bambini cercano di leggere le espressioni facciali di chi si prende cura di loro fin dalla più tenera età.
Soprattutto in situazioni poco familiari, lo sguardo del bambino o della bambina spesso si dirige automaticamente verso la mamma o il papà. Se i genitori sono spaventati da un cane, il bambino si spaventa, ma se i genitori sono rilassati, il bambino di solito reagisce apertamente e senza pregiudizi.

Attraverso un numero sempre maggiore di nuove esperienze, i bambini sviluppano gradualmente sempre più capacità di esprimersi, di nascondere i sentimenti e di comprendere le altre persone.

Una volta completato lo sviluppo socio-emotivo, i bambini sono in grado di..,

  • comprendere i propri sentimenti e comunicarli (attraverso le espressioni facciali e i gesti, oltre che verbalmente).
  • classificare i propri sentimenti e reprimere e fingere le emozioni (per esempio, la gioia per un regalo non desiderato).
  • riconoscere e valutare correttamentei sentimenti e le emozioni degli altri e reagire di conseguenza.

Tuttavia, l’intero sviluppo socio-emotivo dei bambini non raggiunge mai uno stato definitivo. Tuttavia, se si promuovono in modo specifico i singoli aspetti, i bambini trovano sempre più facile mettere in discussione e adattare il proprio comportamento. In questo modo, il percorso di base viene impostato fino all’inizio della scuola.

2.1 I bambini sono indifesi, ma hanno comunque dei bisogni

Baby hält die Hand seines Vaters
La vicinanza è particolarmente importante nei primi mesi di vita.

Nei primi mesi di vita è una questione di sopravvivenza. I bambini dipendono in modo particolare dai genitori.
All’inizio, il soddisfacimento dei bisogni primari è in primo piano. Si piange quando il bambino ha fame o sete. Ma i piccoli si fanno sentire anche piangendo quando hanno dolore o sono sdraiati in una posizione sbagliata.

Oltre a soddisfare i bisogni primari, la vicinanza fisica e le attenzioni sono di importanza decisiva. Se volete sostenere emotivamente il vostro bambino, siate un libro aperto.

Giocate con le vostre espressioni facciali e fate ridere il vostro bambino in questo modo. I bambini sono in grado di riconoscere molto presto le emozioni forti, come la gioia o la paura.

Attenzione: nel primo anno di vita i bambini costruiscono la cosiddetta fiducia di base nei genitori. Se questa viene disturbata da una mancanza di affetto o da un’insufficiente soddisfazione dei bisogni, tutto l’ulteriore sviluppo socio-emotivo ne risente.

2.2 Il secondo e il terzo anno di vita: emozioni fuori controllo

Wütendes Kind sozial emotionale Entwicklung
I bambini devono innanzitutto imparare a controllare le proprie emozioni.

Nel secondo anno di vita, il vocabolario dei bambini si sviluppa lentamente e diventa possibile esprimere i propri sentimenti in modo più concreto.
In questo periodo, i bambini iniziano a correre e amano sperimentare ogni genere di cose. Nascono anche sentimenti come la rabbia e l’aggressività, poiché i bambini non vedono più esauditi tutti i loro desideri.

Nella fase di sfida, i bambini cercano deliberatamente di sfidare i genitori e di provocare determinati comportamenti.

In questo periodo le loro emozioni sono estremamente forti. I bambini hanno quindi bisogno di aiuto per controllarle.

Suggerimento: i limiti sono importanti. Tuttavia, troppe regole o troppo rigide ostacolano lo sviluppo socio-emotivo perché i bambini dubitano di se stessi. In una certa misura, hanno bisogno di muoversi liberamente e di esprimere i propri sentimenti.

2.3 A 4 e 5 anni i bambini imparano a gestire i propri sentimenti.

Kinder spielen Doktor
Il gioco di ruolo permette ai bambini di mettersi nei panni degli altri.

In questo periodo i bambini cercano di trovare se stessi. Alla scuola materna si svolgono spesso giochi di ruolo, che permettono ai bambini non solo di mostrare i propri sentimenti, ma anche di immedesimarsi in altri personaggi.
L’immaginazione aiuta i bambini nello sviluppo socio-emotivo e permette loro di affrontare le emozioni in modo mirato.

Tuttavia, il mondo emotivo non è affatto fisso. Spesso le cose si confondono e nascono emozioni contraddittorie. Per questo motivo i bambini hanno bisogno di conforto in questo periodo, soprattutto quando i sentimenti pesano troppo sulle loro spalle.

Attraverso la comunicazione attiva nell’asilo nido, i bambini sono costretti a sviluppare l’empatia per fare amicizia e andare d’accordo in un nuovo gruppo.

2.4 Età della scuola primaria – a 6 anni le basi dovrebbero essere corrette

Kinder laufen einen Flur entlang
La maggior parte dei bambini possiede tutte le competenze sociali di base all’inizio della scuola.

Una volta iniziata la scuola, i bambini sono in grado di esprimere i propri sentimenti, di riconoscere le emozioni degli altri bambini e di affrontare le critiche.

Se i genitori e gli educatori rafforzano il bambino dal punto di vista emotivo, a quel punto sarà in grado di farlo,

  • fare amicizia con altri bambini
  • esprimere i propri sentimenti e controllare le emozioni.
  • di non agire in modo egoistico, ma di scendere a compromessi.

3. una breve panoramica delle fasi dello sviluppo socio-emotivo

La tabella seguente fornisce un breve riassunto dei punti più importanti delle singole fasi. Tuttavia, i bambini si sviluppano in modo molto individuale, quindi i tempi indicati nella tabella possono differire.

Età Capacità
un anno
  • Espressione dei bisogni primari
  • Riconoscimento dei sentimenti più forti nei caregiver
  • Influenzare le emozioni degli altri
Da due a tre anni
  • Riconoscimento dei propri sentimenti
  • Esprimere le emozioni
  • Difficoltà a controllare i sentimenti
  • Provocazione deliberata per scatenare emozioni negli altri
Da quattro a cinque anni
  • Sviluppo dell’empatia
  • sentimenti spesso ancora contraddittori
  • Capacità di distinguere i propri sentimenti da quelli degli altri
sei anni
  • Controllo dei propri sentimenti
  • Considerazione dei sentimenti degli altri
  • Capacità di esprimere chiaramente le emozioni

4. promuovere lo sviluppo socio-emotivo

L’insegnante della scuola materna e i genitori a casa hanno un compito importante nel rendere i bambini persone indipendenti, in grado di orientarsi facilmente nella società.

Kinder verstecken sich unter einem Tuch
Le attività comuni rafforzano la coesione.

Sia il centro diurno che la famiglia costituiscono piccole sezioni dell’intera società. È importante rispettarsi a vicenda, seguire le regole o farsi valere quando è importante.

È possibile raggiungere tutti questi obiettivi motivando i bambini e rafforzando la loro fiducia in se stessi. Date ai bambini molte opportunità di interagire con gli altri e di esprimersi per migliorare le loro capacità di comunicazione.
Con la partecipazione continua, i bambini diventano molto più bravi a osservare e comunicare le proprie emozioni.

Utilizzate i giochi per promuovere lo sviluppo socio-emotivo. Particolarmente adatti sono

  • giochi di ruolo
  • giochi da tavolo
  • e giochi sportivi.

In tutti questi tipi di giochi è importante lavorare insieme, mettersi nei panni degli altri o gestire i sentimenti positivi e negativi quando si vince o si perde.

Suggerimento: i bambini imparano a conoscere le diverse emozioni anche attraverso i libri illustrati.

5 Ulteriore letteratura sul tema

Articoli correlati