MIS-C: possibile malattia infantile dopo l’infezione da Corona

La pandemia di Corona ha avuto un impatto enorme sulla Germania e sul mondo intero e ha causato cambiamenti più o meno gravi in quasi tutti i settori della società. Tuttavia, nella maggior parte dei …

MIS-C: possibile malattia infantile dopo l’infezione da Corona

mis-c
  1. Rivista
  2. »
  3. Salute
  4. »
  5. Malattie infantili
  6. »
  7. MIS-C: possibile malattia infantile dopo l’infezione da Corona
Che cos’è la MIS-C?

La MIS-C è una malattia molto rara che si verifica dopo una precedente infezione della corona. Di solito si manifesta da due a sei settimane dopo l’infezione originale.

La MIS-C è pericolosa?

Sì, è una malattia pericolosa per la vita. È particolarmente problematica perché spesso vengono colpite diverse aree dell’organismo.

Come posso proteggermi dalla MIS-C?

Purtroppo non esiste una protezione al 100%. Tuttavia, la vaccinazione ha un effetto positivo. Tuttavia, la probabilità di un decorso estremamente grave della malattia è comunque molto bassa nei bambini.

La pandemia di Corona ha avuto un impatto enorme sulla Germania e sul mondo intero e ha causato cambiamenti più o meno gravi in quasi tutti i settori della società. Tuttavia, nella maggior parte dei casi i bambini sono meno colpiti dai sintomi rispetto agli adulti.

Un’eccezione è rappresentata dalla sindrome MIS-C (Multisystem Inflammatory Syndrome in Children). Per saperne di più sugli effetti e sulla probabilità di insorgenza, consultare il nostro articolo.
[Letteratura su Covid-19 nei bambini [/button]

1. cosa c’è dietro la MIS-C (Sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini)?

MIS-C o PIMS:

A livello internazionale, la malattia viene solitamente chiamata PIMS (Pediatric Inflammatory Multisystem Syndrome). Il nome classico inglese è MIS-C (Multisystem Inflammatory Syndrome in Children). Tuttavia, si tratta della stessa malattia.

La MIS-C è una malattia che può manifestarsi poche settimane dopo un’infezione con Covid-19. L’intervallo abituale tra la precedente infezione da Corona è di due-sei settimane.

Il quadro clinico è di per sé grave e assomiglia alla sindrome di Kawasaki, con la quale è stata spesso inizialmente confusa. È caratterizzato da un pessimo stato di salute generale e da un’infiammazione che si diffonde in ampie parti del corpo.
Maggiori informazioni sui sintomi e sulla terapia sono riportate nei prossimi capitoli.

Il nucleo della malattia risale a un’iperattivazione del sistema immunitario. Poiché la MIS-C si osserva quasi esclusivamente nei bambini, si ipotizza che il problema sia la reattività del sistema immunitario del bambino (che elimina rapidamente gli agenti patogeni).

Allo stesso tempo, però, è presumibilmente proprio questo a garantire che solo pochi bambini si ammalino gravemente di corona, poiché i virus vengono riconosciuti molto rapidamente come tali e combattuti.

Secondo alcuni studi, la probabilità che la sindrome MIS-C si manifesti nei bambini è estremamente bassa. Ad esempio, nonostante la grande diffusione del virus Corona, i casi di bambini trattati per la MIS-C sono pochissimi. Maggiori dettagli su cifre e statistiche sono disponibili qui.

Quali sono i sintomi della sindrome MIS-C?

La malattia è molto pericolosa e si diffonde a molte aree del corpo. I sintomi tipici sono i seguenti:

Sintomo Probabilità di insorgenza (per MIS-C)
Febbre 100 %
Sintomi gastrointestinali (diarrea, vomito, dolore addominale) 70-80
Tachicardia (aumento della frequenza cardiaca) circa 80
Ipotensione (bassa pressione sanguigna) 60 circa
Miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) Circa 60
Frazione di eiezione (compromissione della funzione di pompaggio del cuore) Circa 45
Eruzione cutanea (sulle mani, sui piedi e/o in bocca) Meno di 40
Pericardite o versamento pericardico (infiammazione del pericardio) Circa 30
Insufficienza renale acuta circa 20
Vasi coronarici danneggiati meno del 20
Sintomi neurologici circa il 20

A causa della grave compromissione dell’intero organismo, è importante che i bambini vengano trattati il più rapidamente possibile. In questo modo è possibile (di solito) prevenire l’insufficienza d’organo.

In ogni caso, però, gli effetti sono notevoli. Tuttavia, se la malattia viene superata, la prognosi è abbastanza positiva. Le uniche eccezioni si verificano quando singoli organi sono stati attaccati in modo molto grave, tanto che possono verificarsi danni permanenti.

Come si riconosce la MIS-C?

mis-c-verlauf
Purtroppo i sintomi pesano molto.

A causa della rarità della condizione, non è facile capire se un bambino è affetto da MIS-C. Secondo le linee guida del CDC (Center for Disease Control and Prevention), per poter parlare di sindrome MIS-C devono essere soddisfatti i seguenti punti:

  • la persona colpita è un bambino (di età inferiore ai 21 anni)
  • precedente infezione da SARS-CoV-2 (strettamente correlata nel tempo)
  • febbre (più di 38 gradi per più di 24 ore)
  • decorso grave della malattia (che interessa almeno due sistemi di organi)

Inoltre, devono essere escluse altre malattie.

Esiste un trattamento per la MIS-C?

In generale, il trattamento dei bambini affetti da MIS-C è sempre orientato ai sintomi. Se è interessato il tratto gastrointestinale o se i bambini soffrono di un’eruzione cutanea, la terapia può differire dall’approccio che si concentra sul cuore.

Di norma, tuttavia, viene effettuata una terapia che prevede l’iniezione di immunoglobuline attraverso le vene. Per il trattamento vengono utilizzati anche glucocorticoidi. L’obiettivo principale è quello di stabilizzare la circolazione per prevenire gravi problemi cardiaci.

Suggerimento: studi come questo indicano che le forme gravi di infezione da covid 19 possono essere almeno parzialmente prevenute con una vaccinazione. Tuttavia, poiché i bambini che contraggono la MIS-C sono relativamente pochi, gli studi sono molto scarsi.

5. eliminare la paura dei bambini di contrarre gravi forme di malattia

kinderspiele-trotz-corona
Per i bambini il tempo non deve fermarsi.

Purtroppo non è possibile escludere completamente la presenza di gravi decorso dopo un’infezione da Corona. Tuttavia, poiché la probabilità è estremamente bassa, il rischio deve essere soppesato. È quindi giusto chiudersi in se stessi ed eremitizzarsi, ed è possibile?

Purtroppo si scopre che anche chi fa molto per proteggere se stesso e gli altri non è completamente immune dall’infezione. Se i bambini frequentano l’asilo o la scuola, entrano in contatto ogni giorno con numerosi potenziali portatori del virus.

Se ci si concentra solo sulla paura, questo non cambia la probabilità di contagio, ma ostacola un inizio di vita spensierato. Ogni famiglia deve trovare il proprio modo di affrontare la situazione nel miglior modo possibile. Una comunicazione aperta è quindi importante, ma la paura è controproducente.

Suggerimento: cercate di eliminare la paura di vostro figlio nei confronti di Corona in generale e di corsi severi come la MIS-C in particolare. Questo non significa un approccio noncurante alla pandemia, ma semplicemente un passo indietro verso la spensieratezza infantile, dove l’attenzione è rivolta ai giochi e al divertimento invece che ai disinfettanti e alle mascherine.

6 Ulteriori letture: questi libri forniscono risposte

OffertaBestseller No. 1
OffertaBestseller No. 2
Cercasi re! Ediz. a colori
  • Editore: Mimebù
  • Autore: Mariarosa Ventura , Ilaria Tira
  • Collana:
  • Formato: Libro rilegato
  • Anno: 2020
OffertaBestseller No. 3
Le cinque porte
  • Corona, Mauro (Author)

Articoli correlati