La visione nei bambini: lo sviluppo nelle prime settimane e nei primi mesi di vita

Dopo la nascita, il bambino deve abituarsi a un ambiente completamente nuovo. Mentre il senso dell’udito è già completamente sviluppato dopo poco tempo, gli occhi sono ancora nel pieno dello sviluppo. Per questo motivo, all’inizio …

La visione nei bambini: lo sviluppo nelle prime settimane e nei primi mesi di vita

sehvermoegen baby
  1. Rivista
  2. »
  3. Salute
  4. »
  5. Sviluppo del bambino
  6. »
  7. La visione nei bambini: lo sviluppo nelle prime settimane e nei primi mesi di vita
Come si sviluppa la vista di un bambino nel primo anno di vita?

Nelle prime settimane, i bambini imparano a seguire gli oggetti con gli occhi. Entro il terzo mese di vita riescono a vedere sempre meglio i colori e a distinguerli. Intorno ai sei mesi, il bambino è in grado di vedere in tre dimensioni, per cui anche la coordinazione occhio-mano migliora sensibilmente.

Come si può sostenere lo sviluppo della vista del bambino?

Poiché la visione è un processo di apprendimento, i genitori possono sostenere attivamente il bambino, ad esempio proponendogli giocattoli di colori e forme diverse e giocando a nascondino.

Come si individuano i difetti visivi nei bambini?

La prima visita dall’oculista dovrebbe avvenire tra i sei e i dodici mesi di età. Tuttavia, se si notano già delle anomalie nel bambino, è bene consultare il pediatra il prima possibile.

Dopo la nascita, il bambino deve abituarsi a un ambiente completamente nuovo. Mentre il senso dell’udito è già completamente sviluppato dopo poco tempo, gli occhi sono ancora nel pieno dello sviluppo. Per questo motivo, all’inizio la vista del bambino è ancora molto limitata.

Ma come si sviluppa la visione nelle prime settimane e nei primi mesi? Quando i bambini sono in grado di riconoscere volti, forme e colori?

In questo articolo scoprirete come si sviluppa la vista nei bambini. Analizziamo le tappe fondamentali e vi diciamo quando la visione è completamente sviluppata. Inoltre, vi diamo consigli su come riconoscere precocemente i disturbi visivi nel vostro bambino.
[button]Ordina i cellulari colorati direttamente online[/button]

1. La vista del bambino: ecco come si sviluppa nelle prime settimane e nei primi mesi di vita

La vista del bambino non si sviluppa dopo la nascita, ma già nel grembo materno. A partire dalla 28a settimana di gestazione, i bambini aprono gli occhi ed esplorano l’ambiente circostante. Tuttavia, sono in grado di distinguere solo tra luce e buio. La luce viene percepita come rosa o viola.

Quindi i neonati possono già vedere qualcosa alla nascita, ma solo in modo molto sfocato. Dopo poco tempo, tuttavia, riescono a vedere nitidamente fino a una distanza di 30 centimetri.

Nelle settimane successive si assiste a un rapido sviluppo. Di seguito vi presentiamo un po’ più in dettaglio questo aspetto.

1.1. seguire gli oggetti con gli occhi

mutter spielt mit ihrem kind
Dopo circa quattro settimane, i bambini sono già in grado di seguire un oggetto con gli occhi.

Per far funzionare gli occhi di un bambino, nei primi giorni di vita hanno bisogno di un lungo allenamento. Questo avviene automaticamente quando il bambino fissa gli oggetti. In questo modo, i muscoli oculari vengono messi a dura prova.

Non ci vuole molto prima che il bambino inizi a fissare il volto della madre e a seguirlo per la stanza. Tuttavia, all’inizio questo funziona solo in un raggio di 20-25 centimetri. Pertanto, è necessario avvicinarsi il più possibile al bambino.

Tuttavia, il contatto visivo non allena solo gli occhi, ma rafforza anche il legame tra bambino e genitore. Questa vicinanza permette al bambino di svilupparsi di conseguenza. Le aree lontane ancora non a fuoco sono inizialmente poco importanti per i bambini.

È del tutto normale che i bambini strizzino gli occhi nelle prime settimane. Questo perché devono fare un grande sforzo per mettere a fuoco gli oggetti e i volti. Inoltre, la percezione della profondità non funziona ancora.

1.2 Dal bianco e nero alle diverse tonalità di colore

Un interesse particolare per i volti

I ricercatori britannici hanno scoperto in uno studio che i bambini mostrano interesse per le forme che assomigliano a un volto già nel grembo materno. Anche dopo la nascita, preferiscono seguire con gli occhi i volti piuttosto che gli oggetti.

Mentre i bambini possono distinguere il nero, il bianco e il grigio solo nei primi giorni, la visione dei colori si sviluppa nel corso del primo mese. All’inizio riconoscono i colori rosso, arancione, giallo e verde. Solo in un secondo momento i bambini sono in grado di riconoscere i colori blu e viola, poiché questi due colori hanno una lunghezza d’onda molto corta.

Dopo circa due o tre mesi, il bambino è in grado di percepire i diversi colori e le sfumature cromatiche in modo molto più differenziato. Ma non solo i colori, anche le forme diverse diventano particolarmente stimolanti per un bambino.

All’inizio alcuni bambini si guardano ancora poco intorno. I genitori, tuttavia, di solito non devono preoccuparsi. Questo è spesso il risultato di richieste eccessive. Tuttavia, questo fenomeno scompare da solo dopo poco tempo.

1.3 La coordinazione occhio-mano e la percezione della profondità

Nel terzo mese di vita si sviluppa gradualmente la visione a due occhi. In questo modo è possibile la visione spaziale. Da questo momento in poi, i bambini sono in grado di riconoscere volti e oggetti lontani.

In questa fase, il bambino inizia ad allungare le mani e ad afferrare gli oggetti. Gli oggetti vengono esaminati e portati lentamente alla bocca. Ciò contribuisce in modo significativo alla coordinazione occhio-mano. La voglia di scoprire cose nuove spinge il bambino a gattonare.

I bambini iniziano anche ad analizzare e interpretare le espressioni facciali e i gesti. Fanno collegamenti tra ciò che sta accadendo e le espressioni facciali corrispondenti. Cercano poi di imitarle al meglio.

Aun anno di età, un bambino ha già circa il 50% dell’acuità visiva di un adulto. La visione continua ad aumentare e si sviluppa completamente intorno agli undici-dodici anni.

2. promuovere attivamente la visione di un bambino

baby schaut sich ein farbenfrohes mobile an
Potete incoraggiare la vista del vostro bambino con una giostrina colorata.

Lavista è un processo di apprendimento che non avviene solo a livello inconscio. I genitori possono quindi sostenere attivamente il bambino nello sviluppo della vista.

Suggerimenti per incoraggiare lo sviluppo della vista:

  • appendere un mobile interessante sopra il fasciatoio
  • alternare l’alimentazione dal lato destro e sinistro
  • fornire diversi libri illustrati tattili e di cartone
  • giocare a “cucù” e a “nascondino”.
  • muoversi nella stanza mentre si parla al bambino
  • proporre giocattoli e oggetti domestici di colori diversi
  • sfogliare insieme libri di oggetti nascosti

Ingenerale, più ci si impegna con il bambino, più esperienze visive può fare. Questo, a sua volta, contribuisce a migliorare le prestazioni visive.

3. Far curare i difetti visivi il più precocemente possibile

junge mit brille
Se il difetto visivo viene individuato nei primi tre anni di vita, nella maggior parte dei casi può essere completamente corretto.

Tuttavia, non sempre la visione del bambino si sviluppa senza problemi. Durante questa fase, possono verificarsi disturbi che possono portare a vari difetti visivi. Se non vengono trattati tempestivamente, possono verificarsi ulteriori problemi di sviluppo.

Èquindi molto importante tenere sempre sotto controllo lo sviluppo della vista del bambino. Anche se gli occhi del bambino vengono controllati durante tutte le visite U, in caso di problemi può essere necessaria una visita oculistica speciale.

È possibile riconoscere una riduzione della vista nel bambino dai seguenti sintomi:

  • occhi che lacrimano molto spesso
  • sensibilità insolita alla luce
  • occhi regolarmente arrossati
  • frequente strabismo all’età di sei mesi.
  • Anomalie esterne degli occhi

Se il bambino è nato prematuro o se in famiglia ci sono già malattie ereditarie degli occhi, il primo controllo oftalmologico dovrebbe essere effettuato all’età di sei-nove mesi. In seguito, fate controllare gli occhi del bambino ogni due o tre anni.

Suggerimento: quanto prima vengono individuati i problemi di vista, tanto più facile è correggerli. In molti casi si ricorre prima agli occhiali.

4. Mobiletti colorati per stimolare l’attenzione del bambino in modo giocoso

Bestseller No. 1
Mobile
  • Amazon Prime Video (Video on Demand)
  • Verena Fels (Director) - Verena Fels (Writer)
Bestseller No. 2
Mobile Suite Gundam - The Origin
  • Amazon Prime Video (Video on Demand)
  • Mayumi Tanaka, Megumi Han, Shouichi Ikeda (Actors)
  • Yoshikazu Yasuhiko (Director)
Bestseller No. 3
Mobile Suit Gundam Unicorn
  • Amazon Prime Video (Video on Demand)
  • Kouki Uchiyama, Ayumi Fujimura, Daisuke Namikawa (Actors)
  • Kazuhiro Furuhashi (Director) - Yasuo Miyakawa (Producer)

Articoli correlati